Valvola di sfioro p.max 1,5bar

VS202.05AP
Valvola di sfioro con comando a molla e a scarico automatico Dn 25 p.max 1,5bar range di pressione 200÷1000mbar
Le valvole di sfioro sono dispositivi di sicurezza che provvedono a scaricare all’esterno una certa quantità di gas quando la pressione nel punto di controllo supera quella di taratura (pressione di rottura bolla) a causa di eventi non duraturi quali per esempio la chiusura di valvole di intercettazione in un tempo molto ridotto e/o surriscaldamento del gas con portata richiesta nulla. lo scarico del gas all’esterno può, per esempio, evitare l’intervento dei dispositivi di blocco per cause transitorie non derivanti da danni ai riduttori. Ovviamente la quantità di gas scaricata dipende dalla entità della sovrapressione rispetto alla taratura. Il principio di funzionamento di questi dispositivi di sicurezza si fonda sul confronto tra la spinta sulla membrana o sul pistone derivante dalla pressione del gas da controllare e la spinta derivante dalla molla di taratura. Ovviamente in questo confronto intervengono anche il peso dell’equipaggio mobile, le spinte statiche e quelle dinamiche residue sulla pastiglia armata. Quando la spinta derivante dalla pressione del gas supera quella della molla, l’otturatore viene sollevato con conseguente scarico di una certa quantità di gas; in caso contrario l’otturatore viene liberato e chiude la sede valvola sotto la spinta della sola pressione del gas da controllare e non della molla di taratura. In questo modovengono evitati danneggiamenti alla pastiglia armata per errate manovre del dado di regolazione della taratura.

Marcatura e Riferimenti Normativi Grado di Protezione:
Conforme Direttiva 97/23/CE (Direttiva PED) Conforme Direttiva 94/9/CE (Direttiva ATEX) Attacchi filettati Rp: secondo EN 10226 • Attacchi flangiati PN 16: (DN 25 - DN 32 - DN 40 - DN 50) secondo ISO 7006

Materiale
Le valvole di sfioro sono dispositivi di sicurezza che provvedono a scaricare all’esterno una certa quantità di gas quando la pressione nel punto di controllo supera quella di taratura (pressione di rottura bolla) a causa di eventi non duraturi quali per esempio la chiusura di valvole di intercettazione in un tempo molto ridotto e/o surriscaldamento del gas con portata richiesta nulla. lo scarico del gas all’esterno può, per esempio, evitare l’intervento dei dispositivi di blocco per cause transitorie non derivanti da danni ai riduttori. Ovviamente la quantità di gas scaricata dipende dalla entità della sovrapressione rispetto alla taratura. Il principio di funzionamento di questi dispositivi di sicurezza si fonda sul confronto tra la spinta sulla membrana o sul pistone derivante dalla pressione del gas da controllare e la spinta derivante dalla molla di taratura. Ovviamente in questo confronto intervengono anche il peso dell’equipaggio mobile, le spinte statiche e quelle dinamiche residue sulla pastiglia armata. Quando la spinta derivante dalla pressione del gas supera quella della molla, l’otturatore viene sollevato con conseguente scarico di una certa quantità di gas; in caso contrario l’otturatore viene liberato e chiude la sede valvola sotto la spinta della sola pressione del gas da controllare e non della molla di taratura. In questo modovengono evitati danneggiamenti alla pastiglia armata per errate manovre del dado di regolazione della taratura.
Marcatura e Riferimenti Normativi Grado di Protezione
Vedi descrizione
Materiale
Vedi descrizione
Fluidi
Gas non aggressivi delle 3 famiglie (gas secchi)
Categoria di applicazione
Sicurezza
Conn.IN
F1"
Conn.OUT
F1"
Pressione massima (Bar)
1,5
Temperature
-15 +60°C
Range di pressione (mBar)
200÷1000
0 Articolo

form footer ed info prodotto

Prodotto aggiunto per il confronto