Dispositivo di sicurezza ad attivazione termica DN50

RST001.05
Dispositivo di sicurezza ad attivazione termica filettato F/F DN 15 temperatura di intervento 100°C
Dispositivi di sicurezza semplici, automatici ed affidabili. Con un investimento minimo, si riesce ad aumentare sensibilmente il grado di sicurezza dell’impianto gas in particolar modo per prevenire il pericolo di esplosioni. In caso di incendio, infatti, le perdite di gas dell’impianto alimentano le fiamme e possono provocare esplosioni qualora si verifichi un accumulo critico di gas negli ambienti. Questo dispositivo termico interviene in automatico bloccando il flusso del gas quando la temperatura del dispositivo raggiunge i 100°C e riesce quindi a fermare la fuoriuscita del gas, resistendo per 30 min. alla temperatura di 650°C. Tutto questo per dare il tempo ai soccorsi di intervenire. Questi sono dispositivi di sicurezza che vengono integrati nelle valvole di intercettazione e nelle valvole contatore, limitando al massimo gli ingombri e aumentando la funzionalità della stessa valvola di intercettazione, la quale diventa così un dispositivo passivo di protezione dell’impianto. I Dispositivi sono costituiti da un corpo esterno in acciaio e da un dispositivo interno termosensibile. Al raggiungimento della temperatura esterna di 95°-100°C la lega metallica, che tiene unito l’otturatore alla cartuccia, si fonde e la forza di compressione della molla proietta l’otturatore contro il foro di passaggio del gas chiudendolo completamente. i

Materiale
Dispositivi di sicurezza semplici, automatici ed affidabili. Con un investimento minimo, si riesce ad aumentare sensibilmente il grado di sicurezza dell’impianto gas in particolar modo per prevenire il pericolo di esplosioni. In caso di incendio, infatti, le perdite di gas dell’impianto alimentano le fiamme e possono provocare esplosioni qualora si verifichi un accumulo critico di gas negli ambienti. Questo dispositivo termico interviene in automatico bloccando il flusso del gas quando la temperatura del dispositivo raggiunge i 100°C e riesce quindi a fermare la fuoriuscita del gas, resistendo per 30 min. alla temperatura di 650°C. Tutto questo per dare il tempo ai soccorsi di intervenire. Questi sono dispositivi di sicurezza che vengono integrati nelle valvole di intercettazione e nelle valvole contatore, limitando al massimo gli ingombri e aumentando la funzionalità della stessa valvola di intercettazione, la quale diventa così un dispositivo passivo di protezione dell’impianto. I Dispositivi sono costituiti da un corpo esterno in acciaio e da un dispositivo interno termosensibile. Al raggiungimento della temperatura esterna di 95°-100°C la lega metallica, che tiene unito l’otturatore alla cartuccia, si fonde e la forza di compressione della molla proietta l’otturatore contro il foro di passaggio del gas chiudendolo completamente. i
Marcatura e Riferimenti Normativi
DIN 3586, Connessioni Filettate EN 10226-1 Flangiate DIN 2501 PN16 ISO 7005-7
Fluidi
Per tutti i tipi di Gas come specificato nella EN 437 e DVGW G260/1 (metano, butano, propano).
Conn.IN
M2"
Conn.OUT
F2"
Attacco
Filettato
Temperatura di Funzionamento
-20 +60°C
Resistenza termica
HTB GT5 925°C x 60’
4 Articoli

form footer ed info prodotto

Prodotto aggiunto per il confronto